05/12/08

RISTAMPE SOTTO L'ALBERO

- Frequenze Old School Reviews -

Un nuovo Natale si avvicina e, come accade tutti gli anni, le ipotetiche strenne si moltiplicano. Così, se per le feste voleste dare una boccata d'ossigeno all'asfittico mercato discografico, consigliamo di regalare o farvi regalare dischi "sicuri"; quelli da cui non si prescinde. In 3 parole: soldi spesi bene. Per ora ne abbiamo scelti 5, molto diversi, per cercare di incontrare gusti e tasche di tutti. Ma partiamo dal pezzo grosso del lotto:



AA.VV.

NO THANKS

The'70s Punk Rebellion

Rhino


Da casa Rhino è finalmente disponibile il cofanetto dedicato alle origini del movimento punk negli anni ’70. No Thanks è la più completa compilation del genere: 4 cd per oltre 100 bombette punk pronte a detonare nei vostri altoparlanti. Si parte dalle radici, il protopunk dei New York Dolls e Iggy Pop, per arrivare a figure chiave come i Ramones, The Buzzcocks, e The Clash, nonché band trasversali come Talking Heads o smaccatamente pop come Blondie e Joan Jett, per concludersi con le derive post-punk. Il tutto corredato da un booklet fotografico di 116 pagine ricco di foto e notizie bio-discografiche sul movimento e contributi dei medesimi artisti accuratamente redatto Ira Robbins e Dave Schulps, fondatori di Trouser Press, con commenti canzone per canzone ed un personale tributo a tutti i personaggi piu carsmatici.


"Alternative rock is still based on the axioms of these 100 songs"

Rolling Stone

"Just about perfect"Blender

"The perfect Christmas gift for your Blink-182 loving nephew who thinks Green Day invented this stuff” - Entertainment Weekly



THE UNDERTONES

s/t

Sanctuary


I nordirlandesi Undertones si formarono nel 1976 e si sciolsero sette anni dopo, principalmente per la frustrazione derivata dai ripetuti insuccessi commerciali. Hanno lasciato però un segno profondo nella musica tra gli anni 70 e 80, con un sound che sta giusto a metà tra Beatles e Ramones. Ne è esempio mirabile il disco di esordio omonimo del 1979, presentato in questa edizione datata 2008 in versione rimasterizzata con l’aggiunta di 10 bonus tracks. Qui è custodito il gioiello "Teenage Kicks", citato da John Peel come esempio del perfetto brano pop. Come quello, "Here Comes The Summer", "Jimmy Jimmy", e "Family Entertainment " condiscono rabbia e speranza con una verve esplosiva. Ciliegia sulla torta, la voce di Feargal Sharkey, caratterizzata da un vibrato memorabile.


THE UNDERTONES - Teenage Kicks (mp3)



THE MOHAWKS

"The Champ"

Vampi Soul


Ristampa per i mitici Mohawks,la studio band inglese modellata sugli MG's di Booker T e capitanata dal tastierista e re indiscusso dei compositori inglesi di library music, Alan Hawkshaw, che nel 1968 incise uno dei brani più campionati (Dj Shadow e De La Soul tra gli altri) e ballati di tutti i tempi: "The Champ". Questo è l’album che lo conteneva, e viene presentato rimasterizzato, con l’aggiunta di sei bonus tracks, tra le quali la versione estesa di "The Champ" ed altre perle hammond style. Album consigliato ai fan, tanto dell' Incredibile Bongo Band, quanto di Spencer Davis Group.


THE MOHAWKS - Champ (mp3)



GALAXIE 500

"Today"

Ryckodisc


Il primo album dei Galaxie 500. Nell’estate del 1988 tre ragazzi laureati all'università di Harvard incisero questo disco per una piccola etichetta indipendente (Aurora Records) e ben presto divenne uno degli esempi epocali del dream pop chitarristico degli anni 80. Atmosfere malinconiche, chitarre siderali e psichedelia storta, questi gli ingredienti base per uno degli album preferiti da Thurston Moore ed una manna dal cielo per chi ha vissuto gli anni 90 massacrando le sei corde. Tra i brani contenuti anche una cover di “Don’t Let Our Youth Go To Waste” di Jonathan Richman.


GALAXIE 500 - Ceremony (Joy Division/New Order cover) (mp3)



O.S.T.
PALERMO SHOOTING
City Slang

In questo caso non è appropriato parlare di ristampa, ma fate finta di nulla, perche quest'ultima proposta viene già adorata come un'oggetto di culto da incorniciare sopra al caminetto. Stiamo parlando della colonna sonora di Palermo Shooting, il nuovo film di Wim Wenders. Delle 21 canzoni qui contenute, 11 sono degli inediti esclusivi registrati appositamente per il film, tra cui due brani dei Grinderman, uno di Bonnie Prince Billy con Matt Sweeney, tre di Irmin Schmidt e uno di Sibylle Baier. A completare il roster dei presenti con pezzi già editi troviamo gente del calibro di Portishead, Get Well Soon, Velvet Underground, Iron & Wine ed i nostri De Andrè e Balistreri. Ora che ne dite di una sbirciatina alla tracklist, eh?!

1 commento:

Zonda ha detto...

Bella selezione

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...