25/09/18

DUEUROENOVANTANOVE

- Frequenze song -

 

Stamattina un caro amico mi ha fatto notare che spesso lasciamo che gli album ci sfiorino appena, senza più dargli la possibilità di entrarci dentro.

In effetti è ormai così.
E' un processo senz'altro dovuto alla moltitudine di materiale a disposizione, al fatto che "l'album", come progetto artistico, esiste solo per chi crede veramente nell'arte musicale.
La gente compra le canzoni.

Bella questa. 0,99. TAC.

Rimpiangere i tempi in cui "non era così" è un modo inutile di piangersi addosso (e a me capita spesso comunque).
Credo convenga essere meno esperti di tutto, concentrarsi su ciò in cui veramente si crede e approfondire.
Tanto con 0,99 compri il resto... Non c'è pericolo di rimanere indietro.

Acquistai a Bruxelles questo album di Frusciante, The Will to Death, insieme a tanti altri LP (molti altri suoi oltretutto), che trovai a 2,99 euro l'uno, in un negozio di usati.

Pensate che svendita. Pensate ad un artista che vede il culo che si è fatto svenduto a 2,99.

Restituisco a Frusciante una parte infinitesimale di ciò che si merita con la pubblicazione di questa splendida canzone, presente in quell'album. Magari qualcuno se la va a comprare a 0,99 adesso...

Quel giorno ci ho guadagnato io John. Grazie per il tuo lavoro.

Pace e bene signori.

17/09/18

CAZALE - THIS IS THIS

- Support your local bands -



Se può farvi piacere ritrovarci a scrivere di musica su un blog apparentemente chiuso, per di più musica italiana (merce rara su queste pagine) e indigena (sarà capitato 20 volte in 10 anni) è lui che dovete ringraziare.

Paolo Gradari, in arte John Cazale, gran mastro di fiati.

Leader di un collettivo da infarto in procinto di pubblicare (il 21/09, nrd.) il disco local che stavo aspettando, più o meno, da sempre.

E noi con lui, definitivamente rapiti dal suo mood creato impastando chitarre cinematiche con la sabbia del deserto, sfumando ritmi vellutati con sincopi jazz, corrompendo i suoni post del suo bagaglio musicale con la sensibilità noir dei nuovi compagni di viaggio.

Cosi la fusione tra la componente etno e venature trip-hop è pressoché assoluta fin dall’opener “Nottambuli”, una perla misteriosa senza evidenti difetti.
Stesso discorso per il secondo estratto, la notturna (a dispetto del video), calda e polverosa “Old School”: raramente jazz da camera e post-rock sono stati così soavi e perfettamente miscelati.

Di qui è tutto un crescendo, tra alti e altissimi, senza cali d'ispirazione, fino alla settima e conclusiva traccia di This Is This; album dal potenziale importante per il panorama nazionale, che allo stesso tempo non ha motivo di porsi significativi confini geografici.


Per ora ascoltateli in penombra, magari sdraiati e in totale silenzio, buon viaggio.

Grande musica.






09/09/18

SUSPIRIUM

- Frequenze News -



In attesa dell'uscita del remake di Suspiria di Guadagnino, già presentato a Venezia, Thom Yorke svela l'impianto musicale.
Io ho grossi dubbi sul film. Ormai è veramente difficile sorprendere con un horror. E poi scontrarsi col Dario Argento in stato di grazia (Profondo Rosso e Suspiria chi se li dimentica...) non è esattamente facile. Il trailer originale sembra la copia di tanti altri.
E' più la conoscenza della storia in sè il vero motorino della fiducia a riguardo.
E comunque non capisco come a nessun regista non sia ancora venuto in mente di scritturare Thom Yorke per un horror.
Il suo occhietto semichiuso è una delle cose più inquietanti sulla faccia della terra.


30/08/18

WHITE DENIM ON MY MIND

- Frequenze News -



Amici e amanti dei Black Keys, conoscerete i White Denim spero.

(Bisogna sempre partire dalle speranze e dalle conoscenze altolocate).

Se non li conoscete...Conosceteli per cortesia. Poichè li amerete.
Sono la parte più talentuosa del rock'n'roll odierno. Roba fresca per quanto possa essere fresco il rock'n'roll naturalmente.
Se digitate "White Denim" su questo blog probabilmente leggerete articoli anche vecchi di dieci anni...perchè è circa 10 anni fa che ci innamorammo e mai amore fu più continuo e sincero.

Si chiama "Performance" il nuovo album e me lo sto godendo in questi giorni più o meno come ci si gode un ghiacciolo al limone con 30 gradi e sole a picco.
Forse il paragone reggeva più fino ad una ventina di giorni fa, ma chissenefrega.
Tanto i ghiaccioli son buoni fino a ottobre.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...