30/01/10

29/01/10

DAN SARTAIN - RUBY CAROL

- Frequenze Flash News -

La One Little Indian ci mette cortesemente a disposizione in esclusiva un brano in free download dal nuovo album "Dan Sartain Lives" a breve in vendita nelle migliori rivendite di rock'n'roll delle terre emerse.
Enjoy.

Dan Sartain - Ruby Carol

ROLLERBALL DA PORTLAND A CESENA

- Frequenze Curiosity -


Un semplice zapping di link dai "Morphine" ai "Can" mi porta sulla pagina myspace di un gruppo a me sconosciuto: si chiamano Rollerball, vengono da Portland e hanno all'attivo una cosa come 14 album, mi piacciono e il pezzo che più mi affascina si intitola "Cesena".
Com'è possibile?
Dal lontano Oregon alla piccola Romagna? la cosa mi fa sorridere, la pubblico e si accende una simpatica discussione sui networks: chi crede si tratti di un cognome, chi smentisce calcolando addirittura il numero di abitanti negli USA che portano il cognome "Cesena" locandoli per lo più in California, chi narra che la band sia una frangia di Ultras dell' A.C. Cesena ecc. ecc.


Non saprei davvero spiegare la cosa ma questa band mi intriga: ha un piede nel passato e uno nel futuro, qualcosa che parte dai progressivi anni '70 e arriva alle sonorità dei Jackie-o Motherfucker (se non erro loro concittadini), passando per i Can e gli Yo la tengo, cerebralmente meccanici e avvolti da una morbida psichedelia. Scavando un po' più a fondo mi avvicino al contatto Portland-Italia senza arrivare al cuore di "Cesena" ma mi accontento e godo della curiosità irrisolta. I Rollerball al momento incidono per la nostrana Wallace records, hanno collaborato con i nostri Ronin, Ovo e Bachi da Pietra e hanno addirittura pubblicato un dvd reportage dei loro concerti con questi artisti nel 2005 tra Italia e Slovenia.
Saranno passati da Cesena?
La risposta mi sconvolge: lo hanno fatto martedì 24 aprile del 2007 all'Officina 49, io gli ho fatto pure la locandina e non sono andato al loro concerto !!!!

toffolomuzik

P.S.: un nuovo album dei Rollerball è previsto a breve, fa fede la copertina e la recensione di chi già ha avuto il piacere di ascoltarlo. E' tutto.

28/01/10

MY RADIO, I LIKE IT LOUD

- Frequenze Documentary -

photo: Janette Beckman

"Prima degli ipod e dei cd c'era il Boombox. Sono passati più di vent'anni da quando è scomparso dalle strade, ma la nostalgia che evoca è legata a qualcosa di più di un semplice impianto stereo. Ha cambiato il nostro modo di ascoltare la musica".

Il boombox, non a caso, è anche parte fondamentale del logo di Frequenze Indipendenti e ne rispecchia in pieno lo spirito. Oggi gli rendiamo un dovuto omaggio con questo bellissimo documentario di Npr Music che racconta la sua storia.
Buona visione.

LL Cool J - I Can't Live Without My Radio

BETTER AT HOME

- Frequenze News -

Un album di James Murphy e del suo Soundsystem assomiglia sempre più ad un àncora di salvezza per il mercato indipendente. Ed ecco che, dalla magione losangelina della crew DFA, ci arriva un video (sponsorizzato da NME) che tranquillizza l'ambiente sull'imminente (e sicura) uscita del disco dei NewYorkesi, facendo notare come i problemi del mondo se ne stiano agiatamente al di fuori delle loro lande.
"Questa volta mi alzo e sono già dove ho bisogno di essere. Chi diavolo ha voglia di chiudersi in uno studio? Guardate quanto è bello questo posto!".
Come darti torto, James.
Ti auguriamo un pullman di giapponesi per casa. Così, fra un caffè e l'altro, come diversivo.


27/01/10

"BEGINNING OF THE END" IS FAKE

- Frequenze News -


Un aggiornamento a questo post.

1) La Mute (etichetta) sta creando problemi sulla visione del video e addirittura sull'ascolto in streaming del nuovo singolo di Alison Goldfrapp, Rocket. Per questo lo by-passiamo momentaneamente qui sul blog ma non in radio - in onda da metà febbraio circa. Vorrà dire che a breve ci concentreremo direttamente sull'album ("Head First", nei negozi verso la fine di marzo).

2) Mi scuso con tutti i lettori del blog per aver erroneamente postato "Beginning of the End" come brano dei Justice, fregato dall'indirizzo certo della mail del mittente: la Ed Banger Records (promo@headbangerrecords.com). Ringrazio Jerry che ci ha avvertito nei commenti.

Detto questo, fossi nei Justice, sventato questo spiacevole accaduto che ha coinvolto parecchi blog oltre al nostro (compreso il colosso Stereogum), mi preoccuperei comunque.

Sembra che clonarli sia stato piuttosto semplice e soprattutto credibile. Il brano, sebbene non molto originale, potrebbe essere in tutto e per tutto loro. Ascoltare per credere.

THE FAKE Justice - Beginning Of the End


3) Per inciso, la Ed Banger (quella vera stavolta) ci fa sapere che non c'è alcun Lp dei Justice programmato per uscire quest'anno.

YOUR (ATHEIST) FUNERAL, MY TRIAL

- Frequenze News -

Il riferimento non è a Nick Cave ("Your Funeral, My Trial" è il titolo di un album di Cave) ma ad un altro funerale, fortunatamente, solo musicale: Atheist Funeral è il titolo del nuovo brano di Dan Sartain, un personaggio molto amato sulle nostre frequenze che, udite udite, uscirà a breve con un nuovo album.
Ulteriori dettagli a stretto giro di post. Nel frattempo, nel video/player qui sotto, qualora non lo conosceste ancora, un buon modo per fare amicizia con Dan Sartain: il nuovo singolo live e, a seguire, alcuni fra i suoi migliori brani dai precedenti album (la sua cover di Besame Mucho, The Flight Of The Finch, Thought it Over, etc.).
Se oggi cercate Rock'n'Roll, avete di che saziarvi.



SADE - SOLDIER OF LOVE (OFFICIAL VIDEO)

- Frequenze News -



Già sponsorizzato una ventina di giorni fa, questo brano merita un bis. In effetti Sade merita sempre un bis. Ecco il video ufficiale, buona visione.

26/01/10

DAFT PUNK - THE CRASH

- Frequenze News -


Nuovo brano dei Daft Punk. Possibile che arrivi da qui.
Prossimamente aggiornamenti più concreti.


SHAKIN' BABY SHAKIN'

- Frequenze Indipendenti -


Un modo semplice ed efficace per grattare via l'intonaco dalle pareti? Alzare al massimo i bassi dello stereo e lasciare la stanza.

>>Lee Hazelwood - Whole lotta shakin' goin' on (1976)

ANATOMIA COMPARATA

- Frequenze Curiosity -


Su Flashmap.com vengono censite le parti anatomiche più citate per ogni genere musicale. Solo l’hip hop si distingue, e non è difficile immaginare come…..shake der ass, shake der ass!!

25/01/10

GITA ALL'INFERNO E RITORNO

- Frequenze Documentary -


NY77: THE COOLEST YEAR IN HELL

di Henry Corra
(90' min, Usa 2007)

New York 1977: la città è sull’orlo della bancarotta, centinaia di poliziotti vengono licenziati, il serial killer Son of Sam terrorizza la popolazione, il blackout provoca furti, risse e incendi; aprono i locali per scambisti e l’arte dei graffiti imbratta (o decora) i vagoni della metropolitana. Ma nel pieno di questa situazione apocalittica, nella metropoli americana esplodono tre scene musicali differenti. La disco music raggiunge il suo apice con l’apertura del famoso Studio 54 dove la star è chi riesce a entrarci. Il punk rock è l’espressione cruda della frustazione giovanile e il luogo di ritrovo è il CBGB’s. L’Hip Hop emerge nel distretto del Bronx e diventa la voce degli afroamericani emarginati. I rapper non hanno un posto dove suonare e quindi si esibiscono in strada insieme ai breakdancer. NY77 testimonia tutto questo con un'incredibile dovizia di contributi. Imperdibile.



Solo il trailer merita la standing ovation, per lo streaming integrale cliccate qui

(mp3)>>Jimmy castor Brunch - It's just begun (larry levan 12" mix)
(mp3)>>Yeah Yeah Yeahs - Sheena is a punk rocker (ramones)
(mp3)>>Rob Base Dj EZ Rock- It takes two

22/01/10

SIAMO FUORI

- momentaneamente -

LCD Soundsystem
European tour 2010

20th April - Dublin, Tripod
21st April - Dublin, Tripod
23rd April - London, Brixton Academy
26th April - Birmingham, Academy
27th April - Leeds, Academy
28th April - Glasgow, Barrowlands
29th April - Glasgow, Barrowlands
1st May - Manchester, Academy
2nd May - Bristol, Academy
4th May - Amsterdam, Paradiso
5th May - Brussels, Ancienne Belgique
6th May - Berlin, WMF
8th May - Paris, Bataclan

Niente panico, in calce alla newsletter è precisato quanto segue:

"PLEASE don't write to complain that we're not playing in your town... this is the FIRST batch of dates of what's shaping up to be a soul-smashing, relationship-eating, thought-purging, life-melting year-and-a-half tour around the planet, so, if all goes well we'll be nearly everywhere. and if around the planet, so, if all goes well we'll be nearly everywhere. and if all goes poorly, we might need somewhere to crash, if that's cool with your parents or whatever"

in sintesi: non è tempo per noi, forse piu avanti.


THE FACTORY ALL STAR

- Frequenze Old School -



Il 27 gennaio 1984 Madonna fece, da perfetta sconosciuta, la prima apparizione sul suolo inglese per mano di quel volpone di Tony Wilson. Teatro del debutto l'azienda di famiglia: l'Hacienda di Manchester. Tutto il concerto venne registrato dalle telecamere di Channel 4 e successivamente trasmesso in parte nel programma cult The Tube. La serata, esclusivamente ad invito, si concluse con la performance della Factory All Star: un'orchestra allargata a membri di New Order, Quango Quango, The Wake, 52nd Street, A Certain Ratio, Durutti Column e Broken Glass. Su un palco affollato quasi come a Buona Domenica scorrevano i titoli di coda sulle note di un medley strepitoso. In successione: ‘Cool As Ice' (52nd street), 'Shack Up' (a certain ratio), 'Confusion' (new order) e una toccante 'Love Will Tears You Apart’ (joy division).

il biglietto originale della serata




Tornando al presente, Peter Hook ha deciso di investire i suoi risparmi trasformando i vecchi uffici della Factory Rec. in un nuovo rock club: il Fac 251. Per ri-progettare e ristrutturare l'edificio, diviso in tre ambienti distinti ciascuno su un piano diverso, ubicato nella parte settentrionale della città, è stato ingaggiato Ben Kelly, lo storico architetto dell’Hacienda. Il club aprirà i battenti venerdì 5 febbraio con la performance dei The Light, un'attempata Factory All Star timonata da Peter Hook in persona, con Mani (Stone Roses), Rowetta (Happy Mondays), Howard Marks e altri ospiti speciali.

21/01/10

GORILLAZ feat. MOS DEF & BOBBY WOMACK - STYLO

- Frequenze News -


Si intitola Stylo il nuovo singolo dei Gorillaz e sarà il rotazione sulle nostre frequenze a partire dal 26 gennaio. Nel frattempo potete cominiciare a fraternizzare ascoltandolo su www.gorillaz.com . Di seguito trovate la cover e la ricca tracklist di Plastic Beach il terzo album di Damon e amici immaginari in uscita l'8 marzo.


01 Orchestral Intro (featuring Sinfonia ViVA)

02 Welcome To The World Of The Plastic Beach (feat. Snoop Dogg & Hypnotic Brass Ensemble)

03 White Flag (feat. Kano, Bashy and The National Orchestra For Arabic Music)

04 Rhinestone Eyes

05 Stylo (feat. Bobby Womack and Mos Def)

06 Superfast Jellyfish (feat. Gruff Rhys and De La Soul)

07 Empire Ants (feat. Little Dragon)

08 Glitter Freeze (feat. Mark E Smith)

09 Some Kind Of Nature (feat. Lou Reed)

10 On Melancholy Hill

11 Broken

12 Sweepstakes (feat. Mos Def & Hypnotic Brass Ensemble)

13 Plastic Beach (feat. Mick Jones & Paul Simonon)

14 To Binge (feat. Little Dragon)

15 Cloud Of Unknowing (feat. Bobby Womack and Sinfonia ViVA)

16 Pirate Jet

PORN SUICIDE

- Frequenze News: Massive Attack -

Video liberamente tratto da "The Devil in Miss Jones" (1973)


La visione del video è fortemente sconsigliata ai minori di anni 18

20/01/10

YOU SAY GOODBYE, WE SAY HELLO

- Frequenze News -


E' già stata eletta "Frequenze Song of the week" (nonchè singolo n.1 di questo mese in radio). Dal 7" omonimo stampato in una manciata di copie ed immediatamente (ampiamente) esaurito, eccovi "Say goodbye to What", piccolo e lisergico funkapolavoro di Bullion, dj/producer inglese ancora sconosciuto ai più. Se ritenete che il brano possa valere la innocua spesa di 69 centesimi, siete pregati di cliccare la scritta download nel player qui sotto (dopo esservi fatti ipnotizzare dall'immagine floreale che abbiamo messo a corredo del pezzo). Se poi, sull'onda dell'entusiasmo, vorrete invece spendere un euro e 30 (circa), potrete downloadare l'intero 7" (Crazy Over You la B-side).
Bullion. Ne ri-sentirete parlare (quantomeno in queste lande).


<a href="http://bullion.bandcamp.com/track/say-goodbye-to-what">Say Goodbye To What by Bullion</a>

STILL MORE INDIPENDENT

- and hard to find -

click to enlarge

The Loft - On a tuesday 1985
Positive Force - We got the funk 1979
The Jam - Move on up (Curtis Mayfield) 1982
GQ - Lies (Theo Parrish ugly edit) 1980

19/01/10

GIL SCOTT HERON - ME AND THE DEVIL

- Frequenze Video Preview -



Ebbene ci siamo, la notte e la strada muovono gli oscuri personaggi protagonisti del primo video estratto dal nuovo album di Gil Scott-Heron, un mantra graffiante sovrastato da una pioggia acida di beat apocalittici. Ma la notizia piu importante è che il nostro Gil sembra sarà presto in concerto dalle nostre parti. Dico sembra (e mi tocco) perchè ancora manca l'ufficialità, non l'accordo di massima. La location non poteva essere che il Naima di Forlì a dieci anni dall'ultima visita: quella notte al Pais che chi c'era non ha certo dimenticato. Incrociamo le dita.

RIGHT THING, WRONG THING

- Frequenze cult movie -


FA' LA COSA SBAGLIATA
(Usa, 2008) Titolo Originale: The Wackness Regia: Jonathan Levine Sceneggiatura: Jonathan Levine Montaggio: Josh Noyes Fotografia: Petra Korner Organizzazione: Jared Goldman Scenografia: Annie Spitz Cast: Ben Kingsley Josh Peck Olivia Thirlby Method Man Durata: 96 minuti

Ambientato nel 1994, passato alla storia come l'anno piu importante per l'hip hop, "Fà La Cosa Sbagliata " si svolge in un’epoca molto diversa da quella odierna. Un’epoca di cercapersone e non di telefoni cellulari, un’epoca in cui Tupac e The Notorious B.I.G. erano vivi, un’epoca in cui Kurt Cobain si era tolto la vita da poco. Il film usa questo mondo come sfondo per raccontare il rapporto d'amicizia tra un giovane spacciatore ed il suo analista tossico all'inizio di un estate torrida che cambierà irrimediabilmente il destino dei due protagonisti. Una storia di umorismo, emozioni, sesso, droga e tanta musica, non solo hip hop. Vincitore per acclamazione della penultima edizione del Sundance Film Festival, lo consigliamo a tutti gli amanti del cinema indipendente americano che con pochi soldi e molto cuore riesce a trasmettere ancora emozioni vere. Anche grazie ad una colonna sonora importante. La cosa sbagliata è non volare subito a noleggiarlo per la serata. Ma senza approfondire troppo; fatelo e basta.


>>A Tribe Called Quest - Can i kick it? (1991)

18/01/10

A-TRAK FROM ARMAND

- Frequenze Disco Power -

Se non balli la disco music non sei nessuno, questo si sapeva. Ma ballarla bene non è facile. Se anche tu vuoi saltare in pista e stupire il centinaio di persone che ti (s)ballano di fianco o ti compri un compendio dei Jackson 5 o, se il tempo è tiranno, devi guardare questo video. E studiare, studiare, studiare questi passi.



N.B.: viene meglio se prima dell'esibizione hai provveduto a farti anche una ventina di lampade e a comprare la maglietta qui sotto (disponibile anche in bianco su Fool's Gold Records Store - store dell'etichetta fondata da A-trak e Nick Catchdubs).


Duck Sauce è il nuovo progetto della coppia A-Trak/Armand Van Helden. Il titolo del brano è Anyway, acquistabile (e scaricabile) su i-tunes (o un pò dove vi pare). Un consiglio: date un'occhiata anche alla versione alternativa (autore: Surface to Air) del video postato, altrettanto divertente.

17/01/10

JAMES PANTS IN ITALIA A MARZO

- Frequenze News -


>italian tour 2010<

JAMES PANTS

venerdi 19 marzo DIMMI roma
sabato 20 marzo LOCOMOTIV bologna
domenica 21 marzo FLORA torino

16/01/10

GANGS OF NEW YORK

- Frequenze Documentary -



80 BLOCKS FROM TIFFANY'S
di Gary Weis
(1979)

Film-documentario inedito in europa sulla vita delle leggendarie bande di New York che hanno ispirato il film "The Warriors” (I Guerrieri Della Notte) uscito solo qualche mese piu tardi. Ma qui niente giochi, nella migliore delle ipotesi volano cazzotti veri. Infatti la maggior parte delle riprese sono fatti reali. Solo alcune scene sono delle ricostruzioni di storie raccontate dai membri degli "Spades" (da cui si è originata la leggendaria "Zulu Nation"), Savane Skulls e Nomads, lalcune delle storiche gang del south bronx. Nel contempo il regista Gary Weis analizza le cause del grave degrado sociale di New York alla fine degli anni '70: un quadro impietoso sulla disoccupazione, la violenza, i contrasti razziali, l’angoscia e in generale tutto il decadimento di una metropoli fatta di tanti quartieri periferici cosi profondamente diversi come le persone che li abitano. Guardalo su Youtube

>>Barry De Vorzon - Theme from 'The Warriors' (1979)

15/01/10

THE HOT RATS

- Frequenze News -


Se siete amanti delle cover preparatevi all'uscita dell'anno. I due terzi dei Supergrass (Gaz Coombes, Danny Goffey) hanno deciso di rivisitare molti classici (Beatles, Velvet Underground, Bowie, Beastie Boys, etc.) secondo la loro personale visione musicale sotto lo pseudonimo di The Hot Rats. Album dal titolo "Turn Ons" in uscita entro la fine di gennaio.
E' inutile girarci intorno: se sei un musicista, uno dei piaceri più grossolani che puoi ottenere subito dal tuo strumento è quello di suonare qualcosa che ti piace. Dall'alba dei tempi le cover servono proprio a questo: puro divertimento. E poi, al di là del piacere musicale (il groove di Coombes e la pacca di Goffey sono manna per le orecchie degli appassionati), è indubbiamente una mossa commerciale molto azzeccata che serve alle radio di mezzo mondo come l'aria pura per i polmoni.
Come dite, preferite ascoltare Vasco che rovina i Radiohead? Giuliano Palma che ormai ha rifatto in versione ska anche "Giro-giro-tondo" ? Ecco perchè parlo di aria pura...

Questa la tracklist dell'album:

* "I Can't Stand It" (The Velvet Underground/Lou Reed)
* "Big Sky" (The Kinks)
* "The Crystal Ship" (The Doors)
* "(You Gotta) Fight for Your Right (To Party!)" (The Beastie Boys)
* "Damaged Goods" (Gang of Four)
* "Love Is the Drug" (Roxy Music)
* "Bike" (Pink Floyd)
* "Pump It Up" (Elvis Costello)
* "The Lovecats" (The Cure)
* "Queen Bitch" (David Bowie)
* "E.M.I." (Sex Pistols)
* "Up The Junction" (Squeeze)
* "West End Girls" (Pet Shop Boys)
* "Mirror in the Bathroom" (The Beat)
* "Drive My Car" (The Beatles)



14/01/10

THE ENTERPRISE LIST

- Frequenze Indipendenti -


Il picco negativo dei consumi registrato nel 2009 ha costretto le etichette discografiche piu strutturate a non esporre sul mercato i pezzi pregiati. Di conseguenza questo freno a mano tirato, non solo ha spianato la strada al fenomeno Lady Gaga, ma di contrappasso andrà ad ingrossare uno tzunami di uscite che si abbatterà sul 2010 creando una concorrenza bestiale. Sommando le uscite certe alle indiscrezioni che ci sono pervenute, guardate un pò che traffico:

Adam Green / Aerosmith / Amy Winehouse / Arcade Fire / Babybird / Basia Bulat / Baustelle / Beach House / Beastie Boys / Beyonce / Blink 182 / Blood Red Shoes / Blondie / BRMC / Broken Bells / Citay / Charlotte Gainsbourg / Corinne Bailey Ray / Deep Purple / Eels / Efterklang / Erykah Badu / Fatboy Slim feat. David Byrne / Field Music / Final Fantasy / Fleet Foxes / Get Well Soon / Goldfrapp / Gorillaz / Harlem / Holy Ghost! / Hot Chip / Interpol / Iron Maiden / Jaga Jazzist / Jamiroquai / Jónsi / Justice / Kings Of Leon / Kylie Minogue / Kraftwerk / Liars / Litghspeed Champion / LCD Soundsystem / Linkin Park / Limp Bizkit /Local Natives / Madonna / Magnetic Fields / Massive Attack / Motorhead / Midlake / Mgmt / Noel Gallagher / Oh No Ono / Ok Go / Peter Gabriel / Portishead / Radiohead / The Red Krayola / Red Hot Chili Peppers / R.E.M. / Retribution / Ringo Star / Gospel Choir / Sade / Scissor Sisters / Scout Niblett / Shearwater / She & Him / Shout Out Louds / Slash / Slipknot / Snoop Dog /Spoon / Surfer Blood / Ted Leo & The Pharmacists / The National / The Knife / These New Puritans / Tindersticks / Titus Andronicus / Tunng / U2 / Vampire Weekend / Van Halen / Yeasayer / White Rabbits / Who / Xiu Xiu / ZZ Top (e contiuna)

Se a cotanta ricchezza sommiamo i vari debutti, ristampe e deluxe edition, senza contare quella fetta consistente della torta (soul, funk, dub, reggae & elettronica) che in Italia vive all’ombra di stampa e web, c’è da cominciare seriamente a preoccuparsi.

13/01/10

BURNED IN FIRE

- Frequenze Classic -

Ci sono cose che nascono per finire male. Come alcune storie d’amore, intense e durature quanto un viaggio di eroina.
Nascono in una scintilla, bruciano nel fuoco e muoiono nel silenzio.
L’ultimo brano di “Miami”, l’opera seconda dei losangelini Gun Club, è stato paradossalmente il primo brano di quell’album a cui ho potuto prestare orecchio. Ci siamo scelti da distante…prima eravamo due perfetti sconosciuti. Entrambi allo scuro dell’esistenza dell’altro. Poi ci siamo guardati, dapprima i piedi. Polvere sugli stivali…deserto.
Rapidamente gli occhi sono saliti a guardare gli occhi. L’anima nell’anima. Una cosa sola. Un colpo sordo di fucile in faccia ed ecco le mie cervella sparse nella polvere, a sporcare le vite di chi assisteva impotente.
Una storia d’amore violenta. Certe cose nascono per finire male…e muoiono nel silenzio.



“Sono stato sulla riva della tristezza
sono stato sulla riva della paura
nel buio, sotto i cavi elettrici.
Li sento chiamare il mio nome.

Ti diedi la chiave per l’autostrada
e la chiave per la mia stanza al motel
e sono stanco di partire e ripartire
così, non tornerò più in dietro un’altra volta.

Oh, amico mio dagli occhi scuri
ti sto chiamando di nuovo
voci flebili che non dicono nulla,
non dicono nulla sino alla fine.

Oh, Madre Natura
chiedono un nascondiglio
ma, resta ancora dietro al muro,
la loro tristezza cresce come erbaccia
sulle mie cosce e sulle mie ginocchia.

Oh, Madre Natura
il vento è caldo.
Ho fatto del mio meglio, ma non ci riesco
ed i miei occhi svaniscono
in questa vasta campagna.”

The Gun Club “Mother Of Earth”, dall’album “Miami”, 1982.

Marco Rota

12/01/10

STILL MORE INDIPENDENT

- lady sadness edition -


Ann Peebles - I'm gonna tear your palyhouse down
Betty Lavette - Let me down easy
Karen Dalton - Something on my mind

HOLY GHOST! - THE MIXTAPE REMIXES VOL.I

- Frequenze mixtape -


Per due ragazzi che perpetrano con ostinazione l’arte della registrazione con apparecchiature analogiche non poteva che essere l'audiocassetta il supporto preferito su cui registrare il primo mixtape. 200 copie in tutto: la metà riservata agli amici piu stretti, l’altra metà in vendita Turntable Lab piu come memorabilia che altro. Ma da oggi, per chi ancora non l'avessa scaricata altrove , è disponibile in download gratuito sul sito della DFA.

Dentro ci sta una pure una succosa novità: il remix della cover di “Don’t Fear The Reaper” (Blue Öyster Cult) registrata dagli australiani Van She al Bacardi B-live contest. Dopo il trattamento congiunto la canzone assume una fisionomia piuttosto irriconoscibile grazie ad un muro di synth ed una lucida patinatura '80 che guadagna in ritmo e bpm per mano di Holy Ghost! I fan piu attempati dei Blue Öyster Cult li staranno aspettando dietro l’angolo con l’accetta in mano, i think.

>>Van She - Don't fear the reaper

>>Van She - Don't fear the reaper (Holy Ghost! b-live mix)


11/01/10

THE KNIFE AT THE OPERA: "TOMORROW, IN A YEAR"

- Frequenze News -


Strani incroci. Capita che la biologia vada a mischiarsi con l'opera. E l'opera con la musica elettronica. Tutto questo grazie al nuovo concept album dei Knife "Tomorrow, in a Year", commissionato dal gruppo teatrale danese Hotel Pro Forma come colonna sonora portante dell'opera omonima, ispirata al celebre "Sull'Origine delle Specie" di Charles Darwin. Che i due fratelli Dreijer fossero artisti a tutto tondo lo sapevamo. Però di lì a cimentarsi con le musiche per un'opera ce ne passa.
In effetti è lo stesso Olaf Dreijer che amette “All'inizio è stato difficile. Non eravamo addirittura mai stati ad un'opera. Io non sapevo neanche cosa significasse la parola "libretto". Ma dopo alcuni studi e dopo esserci calati per un pò di tempo nelle gesta drammatiche e nelle essenze dell'opera stessa, abbiamo capito che ci si poteva addirittura giocarci sopra. Forse proprio la nostra ignoranza sul tema ci ha portato quella positiva mancanza di rispetto nell'approccio al lavoro. Mi ci è voluto un anno intero per essere emozionalmente toccato da un cantante d'opera ma ora ci sono veramente dentro...".
Tanto dentro da andare fino in Amazzonia a registrare i rumori della natura incontaminata...
Insieme ai due svedesi nella realizzazione del progetto anche Mount Sims e Planningtorock. L'uscita dell'album è prevista per il primo di marzo, mentre per gli undici minuti del singolo "Colouring of Pigeons" le attese sono già finite. Scaricabile gratuitamente sul sito ufficiale (con sottoscrizione alla mailing list) e un pò ovunque sul web. Per gli interessati, ancora nessuna data dell'opera ufficiale è prevista per i teatri italiani.

10/01/10

09/01/10

GLASS CANDY A FEBBRAIO IN ITALIA

- Frequenze Live -


>>italian tour 2010
<<

giovedi 4 febbraio TAPE CLUB firenze
venerdi 5 febbraio COVO CLUB bologna
sabato 6 febbraio ROCKET milano

>>intervista ai Glass Candy<<

08/01/10

MADE OF STONE

- Frequenze bad news -



Lutto sul fronte analogico. La Panasonic, propietaria del glorioso marchio Technics, ha appena annunciato che "a causa del crescente declino nelle vendite " dal febbraio prossimo cesserà la produzione dell'icona di tutti i giradischi : il technics SL 1200, e di conseguenza anche il fratello 1210. Quelli da sempre considerati i modelli di riferimento per i dj e i migliori alleati per i vinilofili di ogni generazione. Che dire, sara' pure il naturale evolversi delle cose, l'inesorabile conseguenza delle logiche di mercato o l’altro lato della medaglia dell'innovazione tecnologica ma, se la notizia troverà conferma, direi proprio che è la fine di un'era, una cosa molto triste per tutti gli amanti del vinile.
Ricordiamoli così.



>>Incredible Bongo Band - Apache (GrandMasterFlash rocksteady scratch remix)

07/01/10

SADE - SOLDIER OF LOVE

- Frequenze Deep Interstellar Soul -

Non abbiate l'assurda pretesa di ricercare la resa di un brano nelle casse di un computer o di un i-pod soprattutto da un mp3 smilzo e risicato.
Sade merita una passeggiata verso un negozio di dischi. Lasciate stare gli mp3. Una spesa che vale fare anche solo per il singolo originale ("Soldier Of Love") da sparare nell'impianto stereo a casa o in macchina a volume scandalosamente alto.
Interstellar Soul Coolness. Occhi chiusi e luci spente. Da ballare con chi sapete voi, chiunque esso/a sia.

QUI IL VIDEO UFFICIALE


PLEASE, GIVE ME A LITTLE BREAK(BOT)

- Frequenze News -

Il duemiladieci potrebbe essere l'anno di questo signore qua. Thibaut Berland è l'ultimo arrivato della scuderia Ed Banger, ma non ne porta avanti le classiche peculiarità electro/metalliche (Justice, Mr Oizo & C.). Ascolti un tantinello più classici e un sound delicatamente più stiloso (leggi discomusic) lo avvicina a fruitori più pop/esigenti.
Per questo lo proponiamo come prima novità di quest'anno, augurandogli ogni fortuna.
E' infatti in arrivo un album tutto suo in cui sarà aiutato da una discreta schiera di voci (nomi ancora top secret) atte ad aumentare ulteriormente il peso specifico dell'uscita. Ad oggi, se vi interessa ascoltare qualcosa di questo barbuto francese oltre ai suoi numerosi remix (vedi Yuksek, Justice, Pacific!, Royksopp e via discorrendo) già presenti sul web e al brano che qui alleghiamo, è già disponibile nel negozio digitale che preferite l'Ep Happy Rabbit, una piacevolissima prova di quanto possa essere groovy l'altra faccia della Ed Banger.

Breakbot - Happy Rabbit

06/01/10

SI CAMBIA IL PELO MA NON IL VIZIO

- Frequenze news -

FrequenzeRadio

Da qualche giorno Frequenze Indipendenti ha cambiato orario in palinsesto acquistando una mezzora in più rispetto al passato, toccando le 2 ore quotidiane. Il programma, come anticipato un mesetto fa, si è arricchito di diversi innesti (Frequenze Classic, Frequenze Cool Edits, Frequenze Electronic) e continuerà a farlo nell'arco dei prossimi mesi. Una nuova importante appendice, Frequenze News, presenta quotidianamente quelle che, a nostro parere, sono le novità discografiche più interessanti, sostituendo ciò che era What goes On. Insomma, anche grazie alle continue richieste e all'affetto di chi ci ascolta, stiamo progressivamente cercando di migliorare ed ampliare la nostra proposta.

Ricapitolando, ad oggi, potrete già sintonizzare la vostra radio dalle 15 (e non più dalle 15,30). Le frequenze sono sempre le stesse: Rete96Network - FM 95,900 (e 96,200) in tutta la Romagna. Tutto questo almeno fino a che non sarà possibile ascoltarci direttamente su internet per 24 ore su 24...Ma questa è un'altra storia.

Nel frattempo, come sempre, buon ascolto.

05/01/10

STILL MORE INDIPENDENT

- and hard to find -


Queen - Nothing really matters (Bohemian Rhapsody/Blackjoy edit)
Chas Jankel - Glad to know you (1981)
OMD - Waiting for the man (1980)
Black Heart Procession - Forget my heart (2009)

25 / 01 / 2010

- Frequenze preview -



Non è facile trovare una copertina che faccia cosi bene pendant (pàn-dàn) con i colori pastello del nostro vetusto template come quella del nuovo album di Stewart A. Staples & co. Ma per introdurvi a "Falling down a mountain" è piu indicato l'affascinante montaggio jazzizstico del trailer di presentazione. Buona visione.

>>Tindersticks - Black smoke

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...